Privacy Policy
Home Alimentazione Dieta Plank… per perdere peso velocemente

Dieta Plank… per perdere peso velocemente

written by SuperLuca
Dieta Plank

La parola dieta, nel suo significato più ampio, fa riferimento all’alimentazione in generale, e agli elementi di quest’ultima che permettono di mantenere una sana costituzione. Proprio per questo le diete sono costruite in base alle esigenze di una singola persona.

Tuttavia, in molte occasioni il termine “dieta” viene utilizzato per indicare un regime alimentare da seguire per un determinato periodo al fine di dimagrire. Da questo punto di vista, la Dieta Plank rappresenta una delle più efficaci e, proprio per questo, ha visto progressivamente aumentare la sua popolarità. Fa parte delle cosiddette diete veloci, una dieta per perdere 10 Kg in un mese, perfetta per chi non sa come dimagrire in una settimana.

Indice dei Contenuti
La dieta Plank per perdere 5 kg in 2 settimane
Dieta Plank opinioni
La dieta dell’uovo e della carne
Come si sviluppa la dieta dei 13 giorni
La dieta dei 15 giorni: una dieta per dimagrire 10 kg
Dieta Plank menu
Voglio dimagrire: Dieta Plank risultati
La Dieta Plank modificata: altra dieta velocissima
Dieta Plank mantenimento
Una dieta veloce ed efficace
Dieta Plank: perdi peso realmente

La dieta Plank per perdere 5 kg in 2 settimane

La Dieta Plank, nota negli stati uniti come dieta Planck, è stata attribuita erroneamente a Marx Planck, un fisico tedesco vissuto negli anni ’40 dello scorso secolo. In realtà, come dichiarato più volte dalla fondazione che porta il suo nome, l’illustre scienziato non ha nulla a che vedere con questo regime alimentare.

La Dieta Plank è una dieta ferrea che si sviluppa in regime iperproteico e ipocalorico. Si tratta di una dieta che promette risultati sorprendenti in pochissimo tempo. Infatti, seguendo alla lettera quanto disposto per un periodo di 14 giorni è possibile perdere 5 kg, fino ad arrivare ai 9 kg.

Dieta Plank opinioni

Ad aver spinto molte persone a provare questa dieta è il fatto che, una volta perso peso, non sono richiesti particolari sacrifici, o ulteriori diete, per mantenerlo per un un minimo di 3 anni. Questo grazie ai cambiamenti generali intercorsi a livello di metabolismo.

Il numero di persone che hanno speso parole favorevoli in merito a questa dieta, decisamente superiore ai detrattori, sembra confermarne l’efficacia nel raggiungere gli obiettivi preposti. Ovviamente, perché i chili persi non tendano a ricomparire nel tempo, è opportuno evitare di tornare ad esagerare con il cibo e, allo stesso tempo, continuare ad effettuare attività fisica.

La dieta dell’uovo e della carne

In sostanza, la Dieta Plank originale, ad eccezione delle proteine, vede ridursi all’osso numerosi altre sostanze normalmente assunte attraverso gli alimenti normalmente presenti nella dieta mediterranea. 
Sono gli zuccheri, i carboidrati, le fibre, il formaggio (con pochissime eccezioni), i grassi vegetali e l’alcol a dover apparire in quantità limitatissime, quando non ad essere banditi completamente.

Questo regime iperproteico è incentrato sulle proteine di origine animale, dalle uova (non a caso è conosciuta anche come dieta delle uova) alle bistecche. Prevede anche caffè amaro e insalata (ma poco condita, meglio ancora se attraverso l’impiego di poco sale e olio).

Come si sviluppa la dieta dei 13 giorni

Come molte altre diete sviluppatesi negli ultimi anni, anche la Dieta Plank si distingue per la scarsa varietà degli alimenti; quelli ammessi, tuttavia, possono essere consumati in grandi quantità. 
Prendendo in considerazione la sua forma originale, il menù settimanale prevede una colazione a base di caffè (in alternativa è possibile bere del tè) rigorosamente senza zucchero.

Non occorre rinunciare alle fette biscottate, anche se la loro presenza in tavola è ammessa solamente alcuni giorni a settimana. A pranzo e cena devono comparire piatti unici nei quali siano presenti alimenti quali carne, pesce o uova, accompagnati da verdure (preferendo, in questo ambito, pomodori, carote e sedano). 
Il menù “ufficiale” della Dieta Plank non prevede distinzioni in base a sesso, età, morfologia e costituzione; inoltre, non tiene conto dell’indice di massa corporea e del peso.

La dieta dei 15 giorni: una dieta per dimagrire 10 kg

Il primo giorno, a colazione limitati a bere del caffè, nella quantità da te desiderata, ma senza utilizzare zucchero. A pranzo concediti 2 uova sode, alle quali potrai affiancare degli spinaci (salandoli poco). Per la cena cucina alla griglia una bistecca (scegli tu la dimensione), oppure friggi una bistecca di manzo, accompagnando la carne con dell’insalata (con un filo d’olio, un pizzico di sale e del limone).

Il secondo giorno, a colazione oltre al caffè potrai mangiare del pane, senza esagerare. Per pranzo una bistecca e un’insalata verranno seguite da un frutto (hai piena libertà di scelta). La sera limitati a consumare del prosciutto cotto, senza limitazioni in merito alla quantità.

Il giorno successivo, se la colazione rimane invariata (caffè e pane), il pranzo prevede 2 uova sode e un’insalata con pomodori. A cena nuovamente prosciutto cotto, affiancato da un’insalata. 
Stessa colazione anche per il quarto giorno. A pranzo potrai mangiare un uovo sodo e del formaggio svizzero, arricchendo il tutto con delle carote (crude o bollite a tua discrezione). La tua cena vedrà protagonisti uno yogurt e della frutta, nella quantità desiderata.

Dieta Plank menu

Se non hai ancora capito come dimagrire in una settimana, arrivato al quinto giorno a variare sarà anche la tua colazione. L’immancabile caffè nero sarà accompagnato da carote e limone. A pranzo sarà la volta del pesce, cucinato al vapore, e di alcuni pomodorini.

Per cena altre proteine, sotto forma di bistecca, e un contorno, rappresentato dall’insalata. Il sesto giorno inizierai la tua mattinata con caffè e pane, mentre la pausa pranzo ti vedrà consumare del pollo alla griglia. A cena torneranno le uova sode (2), affiancate dalle carote.

Concludendo la settimana, il tè con del succo di limone sostituirà il caffè. Il tuo pranzo sarà rappresentato da una bella bistecca alla griglia, seguita da qualsiasi tipologia di frutta. Per la cena potrai sbizzarrirti, mangiando quello che desideri senza particolari limitazioni.

Voglio dimagrire: Dieta Plank risultati

Terminata la prima settimana, la dieta delle uova sode andrà ripetuta 
a partire dal giorno successivo per altri 7 giorni. Perché al termine delle due settimane tu possa trovarti con 9 chili in meno, il menù andrà rispettato in modo puntiglioso. 
Osservando le pietanze è facile riscontrare come, a dispetto di quanto avviene per la dieta Dukan, nella Plank è ammesso il consumo di frutta.

Tuttavia, anche in questo caso i carboidrati, gli zuccheri complessi e le fibre sono ridotti al minimo. Dato il grande apporto di proteine, per evitare di affaticare i reni è necessario integrare la dieta con elevati consumi d’acqua (almeno 2 litri al giorno). Se l’acqua è un elemento indispensabile, devono essere bandite sia le bevande alcoliche che quelle gassate, soprattutto a causa dell’elevata presenza di zuccheri aggiunti.

La Dieta Plank modificata: altra dieta velocissima

Oltre alla dieta originale, esiste anche una Dieta Plank modificata, che prevede la sostituzione di determinati elementi. Le uova, ad esempio, invece che sode, possono essere cucinate in altri modi, purché non venga utilizzato dell’olio (quindi non è possibile concedersi una frittata).

A colazione il pane, non a tutti gradito, può essere sostituito da 3 fette biscottate. Un’altra eccezione è rappresentata dall’inversione, solo nella giornata di domenica, del pranzo con la cena; ricordiamo che si tratta dell’unico giorno nel quale è previsto un pasto libero. Infine, il giovedì, a pranzo è ammesso del formaggio magro (ad esempio un formaggio spalmabile).

Dieta Plank mantenimento

Una volta seguita la dieta per le due settimane previste, non sarai costretto a ricorrere ad alcuna dieta per il mantenimento del peso. Tuttavia, alcuni consigli possono essere utili per evitare che eccessive tentazioni possano portarti ad assumere abitudini alimentari potenzialmente in grado di farti recuperare qualche chilo. In particolare, dovrai evitare di reintrodurre gli alimenti esclusi dalla Dieta Plank in modo evidentemente sproporzionato.

I primi giorni torna a mangiare carboidrati aumentando per gradi le quantità, magari limitandoti per un breve periodo a pane e pasta, e poi affiancando anche gli altri carboidrati. Per i condimenti non dovrai più centellinare l’olio, ma opta per quello extravergine. Potrai tornare a bere superalcolici, ma cerca comunque di limitarti, visto l’elevato contenuto di zuccheri.

Una dieta veloce ed efficace

Pur venendo accusata di essere una dieta estrema, a differenza di numerose diete che hanno spopolato negli ultimi tempi, la Dieta Plank funziona, ed è una delle più indicate per chi desidera perdere peso velocemente, viste anche le elevate possibilità di successo. Chi deve presentarsi assolutamente in linea per il matrimonio, oppure le persone che lavorano in determinati settori (dai modelli ai Pr) e che non sanno come dimagrire in 15 giorni, possono scegliere questa dieta veloce con fiducia.

Dieta Plank: perdi peso realmente

Anche oggi abbiamo proseguito il viaggio nel mondo delle diete. Dopo la dieta mediterranea, la dieta Dukan e la dieta metabolica, oggi abbiamo visto in dettaglio la dieta Plank, forse meno conosciuta, ma tra le più efficaci. Fateci sapere se avete mai intrapreso questo tipo di regime alimentare. A presto con un nuovo articolo di SuperPalestra e nel frattempo dateci dentro con il ferro!

Sommario
Dieta Plank... per perdere peso velocemente
Titolo
Dieta Plank... per perdere peso velocemente
Descrizione
Tutto quello che dovete sapere sulla dieta Plank, una dieta iperproteica e ipocalorica che permette di perdere molto peso in modo veloce!
Autore
Organizzazione
SuperPalestra
Logo

Potrebbero anche piacerti: