Privacy Policy
Home Alimentazione Viaggio nel magico mondo delle diete!

Viaggio nel magico mondo delle diete!

written by SuperLuca
Diete

La dieta è sicuramente la componente più difficile da seguire all’interno di un percorso che porti ad avere una forma fisica invidiabile o comunque sana. Tutti pensano che il difficile sia andare in palestra 4 o 5 volte alla settimana, tirare su dei pesi e fare allenamento cardiovascolare quando serve. Non credo ci sia convinzione più sbagliata al mondo. Chi ama il mondo delle palestre, chi ama sudare, chi ama dare tutto su una campo da gioco o in una sala attrezzi non ha bisogno di particolari stimoli per darci dentro quando serve. Il difficile è quando si esce dalla palestra. Quando si abbandona il proprio habitat naturale e ci si ritrova davanti ad un frigo, magari pieno di cibi succulenti ed invitanti, che solleverebbero il nostro morale. Almeno fino a quando non ci dovremmo poi confrontare con la dura realtà di non vedere nello specchio quello che vorremmo per noi stessi. Oggi iniziamo un breve viaggio nel mondo delle diete dimagranti. Speriamo di darti qualche consiglio in modo che anche tu possa trovare la dieta per dimagrire che fa per te.

Indice dei Contenuti
Dieta Dukan: 4 fasi per dimagrire velocemente
Dieta mediterranea: una dieta per stare bene
Dieta Plank: la dieta di Justin Bieber
Dieta metabolica o dieta del metabolismo
Dieta a zona
Dieta Lemme o Dieta del Dottor Lemme
Dieta del minestrone
La vostra dieta personalizzata: conclusione

Dieta Dukan: 4 fasi per dimagrire velocemente

Questa dieta è salita alla ribalta negli ultimi anni perché diverse celebrità sono riuscite a perdere peso seguendo questo regime alimentare. E’ innegabile che ormai sia un vero e proprio business con libri, cibi pronti, seminari e quant’altro. La dieta dukan è una dieta dimagrante articolata in 4 differenti fasi, che portano ad un dimagrimento veloce, ma progressivo, non basandosi tanto su un apporto complessivo delle calorie, ma bensì sulle tipologie di cibi ingeriti. E’ tendenzialmente una dieta iperproteica, con un apporto di carboidrati abbastanza ridotto. Ne esistono differenti versioni, dalle più o meno lunghe, a quelle che possono essere seguite anche da chi segue una rigorosa alimentazione vegana. Per approfondimenti su questa famosissima dieta vi rimandiamo al nostro articolo Dieta Dukan: una rapida introduzione

Dieta mediterranea: una dieta per stare bene

Per noi questa è il capostipite di tutte le diete. E’ quella che ci insegna a mangiare bene e sano. E’ quella alla quale ci hanno introdotto fin da piccoli. Solo che le porzioni della nonna era magari un po’ troppo generose. Quindi, rivedendo un po’ le quantità di cibi che mangiamo, quello che fin da piccoli ci è stato tramandato, la cucina mediterranea, fatta di cibi frutto della terra, semplici, cotti in modo naturale, con aggiunta solo di olio, sale e pepe, è quella che dà il maggior beneficio per la salute psichica e fisica. La dieta mediterranea non è tanto orientata alla perdita di peso, quanto allo stare bene perché si mangia bene. Aiuta anche il mens sana in corpore sano, donandoci la gioia di mangiare. Pochi cibi, di elevata qualità, per stare bene. Una semplice ricetta per vivere meglio.

Dieta Plank: la dieta di Justin Bieber

Con la dieta Plank iniziamo a scendere un po’ di più sul tecnico. Dovete avere almeno chiara la distinzione tra i 3 principali macronutrienti che compongono i cibi: carboidrati, proteine e grassi. Poi avremmo anche le fibre, ma questo è un discorso a parte. Molte diete si basano sul fatto che sono i carboidrati a fornire le energie al nostro organismo. Quando questi scarseggiano, il nostro fisico va  ricercare energie altrove. Se le trova in accumuli di grasso, questi possono essere sacrificati in nome della nostra sopravvivenza. In alternativa ci sono anche le fibre muscolari che cerchiamo di metter su con tanta fatica in palestra. Queste sinceramente vorremmo che restassero al loro posto, che non venissero cioè intaccate dal nostro regime alimentare a ridotto introito calorico o di carboidrati. La dieta Plank, famosa per essere ad esempio la dieta di Justin Bieber, è una forma di alimentazione che non si basa sul conteggio delle calorie, bensì sulle tipologie di cibo ingerite. Come la dieta Dukan è una dieta ad alto contenuto giornaliero di proteine, per questo motivo ci consente di mantenere inalterata la massa muscolare perdendo grasso.

Dieta metabolica o dieta del metabolismo

Non riesco a dimagrire per colpa del metabolismo lento”. Abbiamo sentito questa frase centinaia di volte. Il metabolismo al quale si fa riferimento in questa frase è il metabolismo basale, cioé quello che una persona avrebbe a riposo, senza fare ulteriore attività fisica. Di solito le persone che ripetono questo adagio sono quelle che poi si fanno un paio di stato di Chicken McNuggets. Però vogliamo suggerire una dieta anche per loro. La dieta del metabolismo, che qualcuno chiama dieta metabolica o qualcuno la chiama in modo “ottimistico” la dieta del supermetabolismo, ha lo scopo di innalzare le calorie che il vostro corpo brucia già a riposo (che poi sono la fetta più consistente in genere del dispendio calorico complessivo in una giornata). E’ una dieta ad impostazione abbastanza rigida, in quanto oltre alla scelta dei cibi, l’orario e la frequenza dei pasti è fondamentale per ottenere dei risultati ottimali. Il mantra di questa dieta è limitare al minimo cibi ad indice glicemico alto. Il resto più o meno è consentito. E’ una dieta, come la Plank, molto adatta e in voga tra chi fa sport anche di tipo anaerobico, come il sollevamento pesi o il bodybuilding. Se vuoi sapere tutto su questa dieta allo leggi il nostro articolo “Dieta metabolica: come distruggere il grasso corporeo”.

Dieta a zona

Una volta “la zona” era un termine calcistico che indicava un chiaro modo di giocare a calcio. Una rivoluzione totale, dal seguire l’uomo ad occuparsi di una sola zona di competenza nel campo. Anche la dieta a zona ha avuto un forte impatto nella cultura di chi segue le diete per perdere peso. Non a caso vediamo prodotti al supermercato e anche in farmacia indicanti la famosa zona 40-30-30. Questo tipo di dieta si basa su una ripartizione rigorosa dei macronutrienti, carboidrati, proteine e grassi, in base ad una percentuale sugli alimenti. Quindi se fate una zona 40-30-30 dovrete assumere 40% di calori derivanti da carboidrati, 30% da proteine e 30% da grassi. Definisce quindi un equilibrio dell’alimentazione.

Dieta Lemme o Dieta del Dottor Lemme

Sempre in TV e con un fatturato della sua ditta che sinceramente mi fa invidia, il Dottor Lemme, farmacista, ha inventato una dieta che permette, a detta di molti, di perdere chilogrammi secondo principi scientifici di reazioni chimiche che avvengono a livello del nostro organismo. Sinceramente non mi sento di spiegare tanto a fondo questo tipo di meccanismi, anche perché sinceramente non sono né un chimico, né un biologo né un medico nutrizionista, quindi non potrei esprimere giudizi scientificamente validi. Molta della fortuna della dieta lemme nasce dalla figura del suo inventore, un vero animale da palcoscenico televisivo, che non lesina insulti alle persone sovrappeso. Che vi piaccia o no, è così. Se poi fa dimagrire questo per il momento non sappiamo dirvelo. E’ l’unica dieta di quelle che vi andiamo ad elencare della quale non abbiamo esperienza diretta. Vi rimandiamo all’articolo dell’ottimo blog “” per approfondimenti.

Dieta del minestrone

Questa ritorna ogni anno da almeno 15 anni. Orde di donne che fanno la fila davanti al banco della verdura per fare il minestrone. E solo con verdure verdi, niente che contenga una traccia di carboidrati o zuccheri. La dieta del minestrone come salvataggio per la prova costume è praticamente diventato un must di giugno, quando piccoli (o grandi) rotoloni di ciccia strabordano da bikini alcune volte troppo piccoli. Diciamocelo in tutta franchezza. Se mangiamo anche ogni giorno il minestrone, purché fatto con verdure di provenienza certa, questo sicuramente male non ci farà. Ci siamo sempre raccomandati di assumere verdura in quantità. Le proprietà benefiche della verdura sono indiscutibili: vitamine in quantità, fibre alimentari a profusione, antiossidanti per mantenerci giovani. Questo però non giustifica mangiare solo verdura! Da qualche parte dovremo andare a prendere carboidrati, proteine e grassi per fare funzionare il nostro corpo! Quindi ok per pochi (massimo 3 giorni) come dieta disintossicante, se proprio volete, ma mai per più di così tanto. Soprattutto se siete sportivi! La vostra massa magra ne risentirebbe in modo deciso! Un po’ di dieta detox sì, ma non esageriamo!

La vostra dieta personalizzata: conclusione

La dieta è una cosa seria. Siamo fatti di ciò che mangiamo. La nostra salute fisica dipende in gran parte da come ci comportiamo durante la giornata, da come e quanto ci muoviamo, da cosa mangia, da quanto riposiamo e dai nostri vizi (fumo, alcol, etc). Il nostro consiglio, soprattutto se dovete perdere una quantità di peso consistente, è quello di rivolgervi ad uno specialista di settore, che vi condurrà allo scopo per gradi e soprattutto in modo non rischioso per la vostra salute. Sperando di avervi dato un piccolo orientamento nel variegato mondo delle diete, vi aspettiamo per il prossimo articolo di SuperPalestra dedicato al mondo delle diete! Ve ne mostreremo ancora con tutti i loro pregi e difetti! E nel frattempo dateci dentro con il ferro!

Sommario
Viaggio nel magico mondo delle diete!
Titolo
Viaggio nel magico mondo delle diete!
Descrizione
Quante diete dimagranti avete seguito per perdere peso? Tante. Noi vi accompagniamo nel magico mondo delle diete! Ecco come dimagrire per davvero!
Autore
Organizzazione
SuperPalestra
Logo

Potrebbero anche piacerti: