Privacy Policy
Home Alimentazione Scegli i semi: meglio se di Girasole!

Scegli i semi: meglio se di Girasole!

written by SuperLuca
Girasole

Quante direttive da seguire per cercare di condurre un’alimentazione tendente al benessere!
E’ vero, non è sempre facile volersi bene. A volte sarebbe più semplice aprire una confezione di cibo pronto, accendere il microonde, ficcarla dentro, aspettare quei 5 minuti e portare in tavola.
Ma solo apparentemente…che cosa succede se alla tua macchina diesel metti benzina verde? Il motore non va, si creano dei danni, si rompono alcuni ingranaggi e sei costretto a spendere cifre affatto trascurabili per tentare di rimettere apposto tutto, cambiando spesso pezzi importanti.
Ecco, al nostro corpo succede più o meno la stessa cosa quando non lo alimentiamo in modo corretto. Con una differenza sostanziale però: non c’è un “magazzino” in cui possiamo ordinare pezzi di ricambio ed il “costo” per la riparazione del danno, quando è possibile rimettere apposto le cose, è molto molto più alto.
Meglio allora evitare di ingolfare il motore e stare bene attenti a cosa scegliamo.
Un’attenibile ricerca scientifica consiglia di condurre una dieta ricca di tutti i tipi di semi perché, grazie agli attivi che contengono, questi aiutano a ridurre l’iperglicemia e a riequilibrare i livelli di zuccheri nel sangue. Due aspetti assolutamente da tenere sotto controllo se ci sta cercando di intraprendere la strada verso il benessere. Quali sono i tuoi semi preferiti? Tra i migliori ci sono sicuramente i Semi di Girasole, pianta conosciuta con il nome botanico Helianthus annus, nome che contiene nel suo significato letterario forti tracce del legame con il sole: infatti in greco Elios significa sole ed Anthos significa fiore. L’etimologia è sempre qualcosa di affascinante, perché ci svela dei particolari prima ancora di iniziare un vero e proprio approfondimento. Allo stesso modo la storia ci aiuta a comprendere se e quanto un determinato cibo possa essere importante per noi: più lo è stato nel passato, più dovremmo capire che è il caso di re-introdurlo nella nostra alimentazione. Per quanto riguarda i Semi di Girasole, sappi che essi erano presenti nell’alimentazione umana già nel 3000 a.C. Come facciamo a saperlo? Perché questo hanno scoperto archeologi specializzati nello studio delle tribù indiane del Nord America. Grazie agli storici scopriamo che i Semi di Girasole fin dall’antichità sono stati macinati e ridotti in farina per realizzare dolci, polenta o pane e che le popolazioni indigeni amavano mischiarli con verdure come la zucca o legumi come i fagioli per creare piatti ricchi di quegli attivi di cui giornalmente avevano bisogno. Presto hanno anche imparato a spremere i Semi di Girasole per ottenere l’olio.
In Europa la pianta del girasole è arrivata attorno al 1500 grazie agli esploratori spagnoli di ritorno dai loro viaggi e dal 1700 in poi si è iniziato a parlare anche di Olio di Semi di Girasole.
L’impulso maggiore al consumo di Semi di Girasole c’è stato comunque all’inizio del ‘900 ed oggi siamo tornati ad esserne estimatori anche perché abbiamo scoperto quanti importanti siano le proprietà dei suoi attivi. Primi tra tutti i fitosteroli che buona parte della letteratura scientifica conferma essere molto importanti per il raggiungimento del benessere. Alcune ricerche che puoi consultare su questo tema provengono dal database del Ncbi: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16302759 e https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17711090 si occupano proprio dei fitosteroli. Secondo queste

ricerche, una delle proprietà dei fitosteroli è di contribuire a ridurre i livelli di colesterolo cattivo e migliorare il livello di colesterolo buono, grazie alla loro capacità di stimolare l’assorbimento del colesterolo nel piccolo intestino, cosa che condurrebbe ad un abbassamento del livello di questo elemento all’interno del sangue. Anche i grassi insaturi contenuti nei Semi di Girasole hanno proprietà legate alla riduzione del livello di colesterolo nel sangue, come attesta la Commissione Europea, sottolineando anche che elevati livelli di questa sostanza sono collegati ad un aumento di possibilità del verificarsi di patologie cardiovascolari.
Puoi decidere di utilizzare i Semi di Girasole semplicemente come degli snack, spezza-fame positivi con cui fare il tuo spuntino di metà mattina o pomeriggio. Ma sappi che sono anche degli ottimi ingredienti da utilizzare in cucina.
Per esempio, a questo link https://www.cibocrudo.com/alimenti-bio/semi-oleosi/semi-di-girasole puoi trovare, oltre ad una carrellata sulle caratteristiche dei Semi di Girasole, proprietà e benefici degli attivi compresi, anche diverse ricette interessanti: Snack Bar, Insalata di Spinaci, Arancia e Semi di Girasole oppure Insalata di Fagioli e Semi di Girasole, proprio come facevano gli antichi Indiani d’America!

Sommario
Titolo
Scegli i semi: meglio se di Girasole!
Descrizione
Guida rapida ai semi di girasole. Tutto quello che dovete sapere su questo super alimento
Autore
Organizzazione
SuperPalestra
Logo

Potrebbero anche piacerti: