Privacy Policy
Home Braccia Estensioni con corda per tricipiti striati

Estensioni con corda per tricipiti striati

written by SuperLuca
Estensioni con corda per i tricipiti

Le estensioni con corda per i tricipiti sono un’ottima alternativa alle spinte in basso, esercizio fondamentale per la forza e la massa dei tricipiti. A differenza di quest’ultimo hanno il pregio di stimolare maggiormente il capo esterno del tricipite. Per la biomeccanica del movimento il carico che andrete a sollevare sarà minore. Quindi questo esercizio punta maggiormente alla qualità piuttosto che alla quantità. E’ un esercizio da periodi di definizione muscolare, non per aumentare la massa muscolare. Lo consigliamo perché stimola il tricipite in modo tutto suo e associa a questo i vantaggi di un esercizio ai cavi. La tensione muscolare continua e lo stimolo della parte esterna del tricipite fanno dunque delle estensioni con corda per i tricipiti un esercizio ottimo. Vediamo come si esegue.

Estensioni con corda: tecnica di esecuzione

La posizione di partenza è analoga a quella della spinte in basso. E gli errori che potete commettere facendo questo esercizio dono più o meno gli stessi. Posizionatevi davanti ad un’ercolina ad una distanza di circa 30 centimetri. Mettete al cavo alto una corda. Afferratela nella parte estrema, dove ci sono i sostegni (o i nodi). La parte esterna del palmo si appoggi ai sostegni per fare forza. Portate le spalle indietro. Iniziate da una posizione in cui tirando giù la corda, le braccia sono parallele a terra. A questo punto spingete verso il basso. Le braccia si distendono completamente. I palmi puntano verso la parte esterna. Mantenete la contrazione di picco per almeno un paio di secondi. Ritornate poi nella posizione iniziale. Questa è la tecnica corretta di esecuzione delle estensioni con corda per i tricipiti .

Estensioni con corda: dettagli ed errori comuni

Non dovete piegarvi in avanti. Nè tenere le spalle in avanti. Se fate queste 2 cose sono i muscoli del trapezio che spingono giù il peso piuttosto che i tricipiti. Certo che spingerete più peso, ma non perché avrete migliorato l’esecuzione, ma perché state reclutando un muscolo più forte. Non usate pesi elevati. Fate un numero di ripetizioni medio alto. Fate piuttosto una paio di ripetizioni in più che trascurare anche minimamente la tecnica.

Estensioni con corda: conclusione

In questo articolo abbiamo visto in dettaglio come eseguire le estensioni con corda per i tricipitiesercizio valido per dare qualità al tricipite. Vi consigliamo di eseguire questo esercizio nella parte finale della routine di allenamento per i tricipiti. Dopo i french press e le spinte in basso è la posizione migliore. Andate ad eseguire questo esercizio con un numero abbastanza alto di ripetizioni. Poiché implica il bloccaggio dei gomiti un peso troppo elevate non sarebbe buono per la vostra articolazione. E voi eseguite questo tipo di esercizio quando allenate i tricipiti? Fatecelo sapere. E mentre attendete il prossimo articolo di SuperPalestra… dateci dentro con il ferro!

Sommario
Estensioni con corda per i tricipiti
Titolo
Estensioni con corda per i tricipiti
Descrizione
Guida all'esecuzione delle estensioni con corda per i tricipiti, un esercizio ottimo per stimolare a fondo il capo esterno dei tricipiti. Ottima variante delle spinte in basso.
Autore
Organizzazione
SuperPalestra
Logo

Potrebbero anche piacerti: