Privacy Policy
Home Braccia Push down per i tricipiti: un esercizio intramontabile

Push down per i tricipiti: un esercizio intramontabile

written by SuperLuca
Push Down

I push down per tricipiti sono  sono, dopo il french press, l’esercizio principale per lo sviluppo della massa e della forza dei tricipiti. In italiano chiamiamo questo esercizio “spinte in basso ai cavi per i tricipiti”. Nell’articolo di oggi andiamo a vedere come eseguirlo correttamente.

Indice dei Contenuti
Tricipiti push down: i muscoli coinvolti
Tricipiti ai cavi: tecnica di esecuzione del push down
Spinte in basso ai cavi per tricipiti: conclusioni

Tricipiti push down: i muscoli coinvolti

A mio avviso non ci sono altri esercizi che consentono di andare a stimolare in questo modo i tricipiti e infatti lo ritroviamo praticamente in tutte le schede di allenamento che abbiamo proposto e che sicuramente avete fatto in palestra, fin dal primo momento in cui avete messo piede in una palestra!

Con questo esercizio andiamo a coinvolte tutti e 3 i capi di cui è composto il tricipite (nome abbreviato del tricipite brachiale), cioè il capo lungo, il capo mediale e il capo laterale.

A mio avviso una scheda di allenamento per i tricipiti corretta prevede un esercizio di estensione con manubri o con bilanciere (il french press di cui parlavamo prima e il french press con manubrio, che è una delle principali varianti), un esercizio ai cavi e un esercizio di estensione sopra la testa (ad esempio il press sopra la testa con manubrio), perché questo consente di andare a stimolare tutti e 3 i capi dei tricipiti e tutte le fibre muscolari di questo muscolo.

Tricipiti ai cavi: tecnica di esecuzione del push down

Per prima cosa dovete adottare la posizione corretta di partenza. Innanzitutto gambe larghe pochi centimetri più delle spalle, leggermente piegate. Busto dritto, non piegatevi in avanti, altrimenti lo sforzo sarà concentrato sul muscolo trapezio, muscolo delle spalle molto forte, che quindi toglierebbe l’efficacia del movimento per il tricipiti.

Dovete poi scegliere l’attrezzo con il quale fare le spinte in basso. Potete usare la barretta curva, dritta o la corda. Sinceramente non vedo una gran differenza nell’uso di barra dritta o curva, mentre se utilizzate la corda la parte esterna del tricipite viene maggiormente richiamata.

Dalla posizione in cui gli avambracci sono paralleli a terra andate a spingere l’attrezzo verso il basso, fino a che le braccia sono completamente stesse. Eseguite una contrazione di picco, sfruttando l’opposizione del cavo. Ritornate alla posizione di partenza in modo lento e controllato, non facendovi respingere nella posizione iniziale dal peso. Respirazione standard, inspirare in fase ascendente e ospitare in fase di contrazione, spingendo verso il basso. Questo è il modo corretto secondo il quale andare ad eseguire il pushdown per i tricipiti.

Spinte in basso ai cavi per tricipiti: conclusioni

In questo articolo ci siamo occupati di discutere i dettagli di esecuzione delle spinte in basso ai cavi per i tricipiti, uno degli esercizi base per lo sviluppo della forze e della massa dei tricipiti, che sono il muscolo più grande che si trova nelle nostre braccia.

Questo esercizio sicuramente lo avete eseguito fin dalla prima volta che avete allenato le braccia, quanti errori avete fatto fino ad adesso? Fatecelo sapere e provate a correggerli per ottenere il massimo dal vostro allenamento per i tricipiti! E come sempre, mente attendete il prossimo articolo di SuperPalestra… dateci dentro con il ferro!

Sommario
Push down per i tricipiti: un esercizio intramontabile
Titolo
Push down per i tricipiti: un esercizio intramontabile
Descrizione
Guida all'esecuzione corretta dei push down per tricipiti, uno dei principali esercizi con i pesi per sviluppare il muscolo tricipite brachiale.
Autore
Organizzazione
SuperPalestra
Logo

Potrebbero anche piacerti: