Privacy Policy
Home Gambe Squat multipower: glutei marmorei in poco tempo

Squat multipower: glutei marmorei in poco tempo

written by SuperLuca
Squat Multipower

Lo squat a sedia alla multipower è ottima variante dello squat per coinvolgere maggiormente il glutei. Detto questo non significa che se siete “maschi” dovete saltare a piedi pari questo articolo. Anche voi avete dei glutei. E se non lo sapete le donne sono solite, come gli uomini, guardare il sedere. Quindi sarà bene che anche voi li alleniate, almeno ogni tanto. Questo esercizio si concentra sulla parte posteriore della gamba in particolare. I bicipiti femorali, i polpacci e i glutei sono tutti richiamati in questo movimento. Andiamo quindi a vedere come eseguire in modo corretto lo squat a sedia alla multipower.

Indice dei Contenuti
Esecuzione squat multipower
Posizione corretta squat multipower: dettagli
Multipower o squat libero
Squat al multipower: non trascuratelo!

Esecuzione squat multipower

Per fare questo esercizio ovviamente dovete prendere posizione alla multipower. La posizione di partenza è la cosa più importante in questo esercizio.

Dovete appoggiare la parte bassa del trapezio alla sbarra. A questo punto dovete voi appoggiarvi alla sbarra. Portate i piedi avanti di circa 50 centimetri rispetto alla sbarra. Ampiezza delle gambe quanto l’ampiezza delle spalle. Le piante dei piedi sono sempre ben salde a terra.

Con le mani appoggiate alla sbarra iniziate a scendere. Il sedere va verso terra. Dovete andare a superare la posizione orizzontale dello squat classico. Il range di lavoro è più esteso. Quello che si vede vedendo lateralmente l’esercizio è l’atleta che sembra sedersi su una sedia (da qui il nome dell’esercizio).

Mantenete la contrazione di picco per una paio di secondi, poi risalite. Le gambe non saranno del tutto distese. Questa è la tecnica corretta di esecuzione dello squat al multipower.

Posizione corretta squat multipower: dettagli

Come per le altre varianti dello squat prendete aria nella parte iniziale del movimento e mantenete il respiro per tutta la durata della ripetizione. Respirate dunque solo nella parte iniziale del movimento. Anche se il peso non potrà essere nemmeno paragonabile a quello degli squat classici, usate un cintura di sollevamento. Sempre meglio tenere la schiena al riparo da eventuali traumi.

Multipower o squat libero

Non scherziamo.. lo squat è decisamente il miglior esercizio che possiate fare. Per tutto il corpo, non solo per le gambe. Sostituirlo, a meno che non abbiate dei problemi fisici che vi impediscano di eseguirlo, è deleterio. Avreste un abbassamento del tono delle gambe, della forza. Globalmente probabilmente, facendo allenamenti più leggeri probabilmente avreste anche un abbassamento dei tassi ormonali. Mai abbandonare lo squat!

Squat al multipower: non trascuratelo!

Se volete fare un esercizio per la parte posteriore delle gambe e dare particolare enfasi ai glutei, allora lo squat al multipower è quello che fa per voi. Abbiamo già detto come possa essere un valido aiuto anche per l’allenamento della gambe gli uomini. Magari come ultimo esercizio per completare una sessione intensa per le gambe.

Certamente non dovete sostituire questo esercizio ai capisaldi dell’allenamento delle gambe, che oltre allo squat sono i leg press, gli stacchi da terra a gambe tese, gli hack squat, i leg extension e i leg curl.

Fateci sapere se avete intenzione di includere questo esercizio nella vostra routine di allenamento per le gambe. E mentre aspettate il prossimo articolo di SuperPalestra.. dateci dentro con il ferro!

Sommario
Squat
Titolo
Squat
Descrizione
Guida all'esecuzione corretta dello squat al multipower, una variante dello squat che si concentra sui glutei. Ottimo per il pubblico femminile!
Autore
Organizzazione
SuperPalestra
Logo

Potrebbero anche piacerti: