Privacy Policy
Home Disturbi ed Infortuni Crampi muscolari: cause e rimedi

Crampi muscolari: cause e rimedi

written by SuperLuca

Molto spesso, dopo un allenamento troppo intenso per i nostri livelli di resistenza, ci capita di soffrire di crampi. Ovvero? Che cosa sono i crampi? E come si possono combattere? Quando ci capita di sentire i muscoli delle nostre braccia o delle nostre mani talmente contratti da provare dolore, ebbene, stiamo avendo un crampo.

I crampi possono avere le cause più svariate, e l’eccessiva intensità o l’eccessiva durata degli allenamenti sono solo uno dei tanti motivi per cui la muscolatura del nostro corpo di contrae. Un’ulteriore prova del fatto che i muscoli del nostro corpo lavorino anche mentre riposiamo è riscontrabile nei crampi notturni. I crampi, comunque, possono colpire in tutte le ore della giornata, e possono affliggere ogni parte del corpo. Com’è possibile, dunque prevenire i crampi muscolari? Scopriamolo!

Indice dei Contenuti
Crampi: che cosa sono
Crampi muscolari cause
Crampi muscolari rimedi
Integratori per crampi muscolari

Crampi: che cosa sono

Che cos’è un crampo? Per rispondere a questa domanda, possiamo partire da una definizione scientifica, secondo la quale il crampo altro non è che una contrazione tenace ed involontaria di un muscolo che non si rilassa. Il crampo colpisce solamente i muscoli dello scheletro che siamo in grado di controllare, come quelli delle braccia o delle gambe. I muscoli involontari (come il cuore) non sono esposti a questo tipo di contrazione.

I muscoli più esposti al rischio di crampo sono solitamente quelli che si posizionano a cavallo tra due articolazioni. Quando si soffre di crampi alle gambe, tra i muscoli maggiormente esposti al rischio di contrazione, meritano particolare considerazione:

    • i muscoli del polpaccio (gastrocnemio);
    • i muscoli posteriori della coscia;
    • il muscolo quadricipite della coscia.

Tuttavia, ci sono casi in cui una persona può soffrire di crampi ai piedi: questo esempio si addice soprattutto ai ballerini, che sono portati molto spesso a contrarre i piedi verso l’interno, contraendo anche i muscoli sottostanti.

Il rischio di crampi varia da un soggetto all’altro. Partendo dal presupposto che ogni singolo movimento che accorcia un muscolo può innescare un crampo, è necessario che alcune persone sono più predisposte di altre, tanto che la contrazione si produce regolarmente con qualsiasi sforzo fisico.

Qual è la principale sintomatologia di un crampo? A seconda della sua intensità, si può avvertire un leggero tic oppure sentire un dolore straziante. Un muscolo colpito da crampo può essere duro al tatto oppure apparire sotto la pelle distorto o strappato.

Crampi muscolari cause

Quali sono le cause principali dei crampi muscolari? La risposta a questa domanda non Ë molto semplice da dare, perché anche i ricercatori faticano a spiegare in modo preciso queste contrazioni dei muscoli. Inoltre, ci sono molte persone che dichiarano di avere familiari affetti da crampi. Tuttavia, al momento non è stata trovata alcuna prova scientifica diretta e non è stata ancora fatta chiarezza su una possibile ereditarietà dei crampi.
Secondo gli studiosi, comunque, tra le principali cause di crampo muscolare meritano particolare considerazione:

  • un allungamento insufficiente o inadeguato dei muscoli, derivante da una mancanza di un programma ben strutturato di stretching che permetta ai fasci di fibre muscolari di allungarsi e contrarsi per lavorare meglio;
  • il calore, la disidratazione, e la perdita di sali minerali, che causano frequenti spasmi alla muscolatura. Questa situazione si verifica in modo particolare quando si lavora nei mesi più caldi, in quanto il sudore drena i liquidi del corpo e quindi anche i sali minerali (tra cui citiamo il calcio, il magnesio ed il potassio).

Spesso i crampi muscolari possono essere l’espressione di alcune patologie, come la sclerosi laterale amiotrofica (denominata morbo di Lou Gehrig), l’arteriosclerosi, malattia alla tiroide, cirrosi epatica ed altre infezioni croniche. Come si possono combattere i crampi? Nel prossimo paragrafo scopriremo alcuni semplici suggerimenti per curare e prevenire i crampi muscolari.

Crampi muscolari rimedi

Partendo dal presupposto che un crampo scompare da solo, senza bisogno dell’intervento di un medico, per porre rimedio a queste forti contrazioni dei muscoli sarà sufficiente:

  • smettere di fare qualsiasi attività che ha innescato il crampo;
  • allungare il muscolo colpito dal crampo, mantenendo l’allungamento fino a quando quest’ultimo passa e massaggiando il muscolo delicatamente;
  • infine, se il muscolo Ë teso e contratto, si consiglia di applicare calore, mentre se il muscolo Ë rilassato e dolente, si suggerisce di applicare del ghiaccio.

Tuttavia, come ben sappiamo, prevenire è meglio che curare. Come prevenire i crampi muscolari? Per gli amanti dello sport, si consiglia di fare sempre un bel riscaldamento prima di lanciarsi nella propria attività fisica, accompagnandolo a costanti esercizi di stretching per allungare i muscoli e permettere loro di lavorare meglio. Molto importante è quindi lo stretching per le gambe, visto che questa parte del corpo è particolarmente soggetta.
Inoltre, per evitare che i crampi compaiano si consiglia di assumere il giusto quantitativo di liquidi prima, durante e dopo la pratica sportiva. Tra le bevande consigliate a tal scopo citiamo quelle che contengono sali minerali.

Integratori per crampi muscolari

Come già spiegato nelle righe precedenti, prevenire un crampo è possibile attraverso l’idratazione del proprio corpo e lo stretching (ovvero l’allungamento dei muscoli). Esistono, tuttavia, degli integratori che possono aiutarci a fare in modo che queste contrazioni, assai dolorose, non si manifestino.

Quando parliamo di integratori, parliamo sia di prodotti naturali che di integratori di altri tipi.
La frutta e la verdura, ricche di sali minerali, rappresentano un valido integratore naturale. Volendo citare un frutto ideale prima di praticare attività sportiva, possiamo nominare la banana, che è ricca di potassio e contribuisce a soddisfare il nostro fabbisogno di sali minerali. Durante la stagione estiva, invece, gli esperti consigliano di assumere molti integratori contenenti potassio e magnesio.

E che dire, invece, dei crampi muscolari notturni? Essi colpiscono soprattutto i polpacci, ma possono manifestarsi anche attraverso crampi ai piedi o coinvolgere tutta la gamba. Solitamente, chi ne viene colpito commette l’errore di aumentare l’apporto di sodio, magnesio e potassio nel proprio organismo. In realtà, per prevenire i crampi notturni, basterà idratarsi e bere una quantità maggiore di acqua, anche senza aspettare di avere sete.

A presto per un nuovo articolo di SuperPalestra! E nel frattempo dateci dentro con il ferro!

Sommario
Crampi muscolari: cause e rimedi
Titolo
Crampi muscolari: cause e rimedi
Descrizione
Tutto quello che dovete sapere sui crampi muscolari: cosa sono, le forme più comuni, cause e rimedi. Per non essere più impreparati quando accadono.
Autore
Organizzazione
SuperPalestra
Logo

Potrebbero anche piacerti: