Privacy Policy
Home Bodybuilding Tutti i vincitori di Mr Olympia

Tutti i vincitori di Mr Olympia

written by SuperLuca
Mr Olympia 2017

Abbiamo visto negli scorsi articoli come il Mr. Olympia non solo sia la competizione di bodybuilding che incorona il più forte e importante culturista dell’anno, ma anche come sia complesso accedere al palco per competere.

Se inizialmente si doveva aver vinto il concorso di Mr. Universe, o Mr. Universo, oggi si devono vincere, o comunque piazzarsi, tra i primi posti in alcuni dei più importanti concorsi di body-building, come Arnold Classic o New York Pro. E’ dunque veramente difficile competere, figuriamoci vincere… Oggi vogliamo vedere chi sono i vincitori di Mr Olympia.

Indice dei Contenuti
Albo d’oro di Mr Olympia
Le grandi dinastie del BB
Gli inizi: Larry Scott e Sergio Oliva
Arnold Schwarzenegger al Mr Olympia
Franco Columbu: dalla Sardegna il primo vero strongman del bodybuilding
Frank Zane: semplicemente una statua greca
Arnold Schwarzenegger.. ancora lui
Franco Columbu.. ancora tu?
Chris Dickerson e Samir Bannout: campioni noti solo agli addetti ai lavori..
Lee Haney batte il record di Arnold
Dorian Yates: Heavy Duty al potere
Ronnie Coleman: il più grande di tutti?
Jay Cutler: da eterno secondo a rinato
Dexter Jackson.. un continuo miglioramento
Phil Heath: un bodybuilder tutto nuovo
Chi sarà il Mr Olympia del 2017?

Albo d’oro di Mr Olympia

AnnoVincitore
1965 - 1966Sergio Oliva
1967 - 1969Sergio Oliva
1970 - 1975Arnold Schwarzenegger
1976Franco Columbu
1977 - 1979Frank Zane
1980Arnold Schwarzenegger
1981Franco Columbu
1982Chris Dickerson
1983Samir Bannout
1984 - 1991Lee Haney
1992 - 1997Dorian Yates
1998 - 2005Ronnie Coleman
2006 - 2007Jay Cutler
2008Dexter Jackson
2009 - 2010Jay Cutler
2011 - 2016Phil Heath

L’albo d’oro di Mister Olympia è composto da solo 13 uomini, che rappresentano la vetta di uno sport in continua crescita. Sono l’espressione massima di come l’uomo può riuscire a forgiare il suo corpo, lavorando 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno.

Il culturismo non è uno sport per il quale di sia allena per un’ora al giorno, è uno stile di vita che accompagna chi lo pratica giorno e notte, pasto dopo pasto, allenamento dopo allenamento. Per entrare all’interno di questa lista hanno dovuto fare cose pazze, che la maggior parte della persone non riuscirebbe a sopportare. O

re di allenamento, giorni interi di privazioni, di resistenza alla fame. E sono stati ripagati da un imperituro posto nella storia del loro sport. Ecco a voi i magnifici 13, coloro che sono stati o sono, come nel caso di Phil Heath, campioni del Mr. Olympia.

Le grandi dinastie del BB

Scorrendo l’albo del Mr O, potete vedere come ci siano molti plurivincitori. Anzi, ci sono più plurivincitori che vincitori singoli. La storia del body building ci insegna dunque che ci sono delle dinastie, più o meno lunghe, che segnano vere e proprie era, distinte tra loro per canoni estetici, forme di allenamento, modi di affrontare il palco.

Gli inizi: Larry Scott e Sergio Oliva

Gli inizi del Mr Olympia sono in pratica poco più che una competizioni amatoriale. Il montepremi in palio inizia a 1.000 $, niente in confronto alle cifre che vedete oggi. Le due star dell’epoca sono entrambe famose per i loro impressionanti bicipiti. Chi per il picco, chi per uno sviluppo globale enorme.

Larry Scott e Sergio Oliva hanno conquistato le prime 5 edizioni del concorso, precedendo quella che sarebbe stata poi la prima lunga dinastia, quella di Arnold. E’ una sorta di era primordiale, prima dell’avvento dell’uomo che avrebbe cambiato il volto di questo sport.

Arnold Schwarzenegger al Mr Olympia

Il culturista più famoso di tutti i tempi. Il bodybuilder che ha portato sul grande schermo a livelli mai visti prima la muscolarità. Arnold Schwarzenegger è colui che ha portato il mondo della palestra e del fitness ad un nuovo e più alto livello. Proporzioni e masse mai viste prime, forgiate in ore e ore di palestra da un allenamento ad alto volume, quasi sempre portato all’estremo.

Un uomo che poteva fare del proprio fisico quello che voleva, utilizzando una forza di volontà che mai si era vista prima nel mondo dei pesi. Capace di vincere per 5 volte in fila, anche se in paio di occasioni con verdetti un po’ controversi, Arnold mette tutti in riga nell’era d’oro del body building, dove la California era l’ombelico del mondo per chi voleva mettere su un fisico muscoloso.

Franco Columbu: dalla Sardegna il primo vero strongman del bodybuilding

Atleta vero il nostro Franco Columbo. Da un piccolo paese della Sardegna, ex pugile, aveva una forza incredibile per un piccoletto. Piccoletto rispetto al suo caro amico Arnold, che non mancava occasione per prenderlo in giro per la sua statura e per il suo accento, che a tratti rendeva il suo inglese incomprensibile. Un fisico compatto ed incredibile, almeno 10 anni avanti sul resto della concorrenza. Celebre la scena di Pumping Iron in cui gonfia una borsa dell’acqua calda e la scoppia con la sola forza dei polmoni.

Frank Zane: semplicemente una statua greca

Oggi sarebbe forse nella categoria “physique”, Franck Zane è sicuramente tra i 13 vincitori del titolo di Mister Olympia quello che ha un fisico più umano, ma anche più simile all’ideale di perfezione tramandato dalla tradizione classifica. Una vera statua del periodo classico greco, armonia allo stato puro, su un peso di poco superiore agli 80 Kg. Forse l’ultima volta per la quale é stato vero al 100% che il BB non è solo muscoli, ma anche simmetria e proporzioni.

Arnold Schwarzenegger.. ancora lui

Dopo 5 anni di assenza dalle gare, dedito ormai alla carriera di attore, in procinto di recitare il ruolo di Conan il Barbaro sul grande schermo, Arnold decide, con solo 8 settimane a disposizione per la preparazione agonistica di affrontare di nuovo lo stage più prestigioso del mondo del culturismo. Lo può fare perché ha vinto la gare 5 anni prima.

Gira Total Rebuilt, dove viene filmata un’altra grande pagina del culturismo al cinema, che lo segue passo dopo passo fino alla gara. Vince, senza non poche polemiche e si ritira, da vincitore, per la seconda ed ultima volta, dal mondo del body-building. Ma non dal mondo della palestra!

Franco Columbu.. ancora tu?

Sulle orme del ritorno di Arnold, Franco decide di fare un’ultima e vincente apparizione sul palco di una competizione di culturismo. Vince e termina probabilmente così il periodo della golden era, per lasciare spazio ad una nuova generazione di atleti, differenti, per fisici, ma anche per carisma.

Chris Dickerson e Samir Bannout: campioni noti solo agli addetti ai lavori..

I primi 2 monovincitori dell’Olympia sono anche quelli che meno hanno lasciato il segno nella storia della competizione. Avrebbero forse potuto vincere di più, ma l’avvento di una nuova generazione di atleti, più grossi e massicci, li ha messi da parte. Sono in pochi che si ricordano, purtroppo le 2 edizioni post Franco ed Arnold. In particolare di Samir Bannout si ricorda l’apparizione in Pumping Iron, dove strappa un 3 posto meraviglioso.

Lee Haney batte il record di Arnold

Quello che sembrava un record inarrivabile, appartenente ad un mito altrettanto inarrivabile, cade in 8 anni di assoluto dominio. Una spanna sopra tutti. Semplicemente troppo per tutta la concorrenza. Lee Haney è grosso, massiccio, affilato, striato. E’ un altro tipo di bodybuilder.

Come fino a quel momento non se ne sono visti. Segna la più lunga era di domino incontrastato nel mondo della cultura fisica. In pieno stile anni 80 gira video di allenamento che potete rivedere su YouTube nel quale sembra quasi Samantha Fox. Ma non lasciatevi ingannare…. in palestra era una bestia. Parla il suo fisico (e il suo palmares) per lui.

Dorian Yates: Heavy Duty al potere

Se Mike Mentzer, suo mentore e ispiratore, non era mai stato in grado di salire sul più alto gradino del podio del Mr. O, Dorian ci si piazza per ben 6 anni. Arrivando dal nulla al secondo posto nel 1991, un atleta inglese, che fa della brutalità dell’allenamento il suo marchio di fabbrica, sbaraglia una concorrenza agguerrita di altri fenomeni. Lontano dalle spiagge della California, applica un tipo di perseveranza e di intensità dell’allenamento che mai si erano visti prima.

Carichi enormi, mossi poche volte con un preciso intento: distruggere il muscolo per farlo crescere. Questo approccio non convenzionale sarà la sua forze, ma anche il motivo di conclusione della carriera, per infortuni causati anche da uno stile di allenamento che logora mente e corpo.

Ronnie Coleman: il più grande di tutti?

Vedete la schiena di Ronnie Coleman e provate a dire che non sembra un personaggio dei fumetti. Un fisico da freak, così lo definiscono in America. Un fisico incredibile, diciamo noi Italia. Cosa dire di Ronnie? Grosso, forte, striato.

Glutei striati su un uomo di 130 Kg.. Vedere lo squat da 800 lb alternato a press con manubri da 90 Kg.. roba da non credere. Uno stile di allenamento unico. Grandi pesi, grandi volumi, grande tutto.. 8 anni di dominio. Il suo grido “Light weight baby” è il marchio di fabbrica di quello che molti pensano essere il più grande bodybuilder di tutti i tempi.

Jay Cutler: da eterno secondo a rinato

Il classico americano, un po’ come era Tom Platz. Secondo dietro a Ronnie per un sacco di volte, vince finalmente per 2 anni. Poi perde il titolo e poi rinasce dalle ceneri e, unico nella storia, riconquista il titolo. Amato dal pubblico forse come nessun altro, un campione molto vicino ai suoi fans. Jay Cutler un esempio di perseveranza.

Dexter Jackson.. un continuo miglioramento

Vince un solo anno, ma partecipa al Mister Olympia ormai da una vita. Il tempo sembra non passare per Dexter Jackson, continua a migliorare e presentare un fisico sempre più completo ed affilato (non a caso è soprannominato “the blade”, ovvero “la lama”). Nel 2008 approfitta della non perfetta forma del Mister Olympia in carica Jay Cutler per allungare un zampata unica.

Phil Heath: un bodybuilder tutto nuovo

Attuale Mr. Olympia, ha pareggiato il record di Dorian Yates e prova nel 2017 a raggiungere Arnold a quota 7 titoli. E’ un tipo di fisico nuovo. Grosso, ma armonioso. Sembra un Frank Zane all’ennesima potenza. Ha veramente stracciato la concorrenza. Solo Kai Greene ha insediato la sua imbattibilità, ma con il culturista di Brooklyn lontano dalle scene, Phil Heath appare destinato a battere qualsiasi record di vittorie.

Chi sarà il Mr Olympia del 2017?

Non ci resta che vedere se Phil Heath allungherà la sua striscia di vittorie al Mr. O. Mancano meno di 3 mesi. Appuntamento, come sempre, a Las Vegas dal 14 al 17 settembre. Per voi chi sarà il prossimo Mister Olympia? Chi sarà Mr Olympia 2017? A presto per un nuovo articolo di SuperPalestra!

Aggiornamento 17 settembre: Phil Heath ha vinto per la settima volta consecutiva il titolo di Mr. Olympia!

Sommario
Tutti i vincitori di Mr. Olympia: i 13 migliori di tutti i tempi
Titolo
Tutti i vincitori di Mr. Olympia: i 13 migliori di tutti i tempi
Descrizione
L'albo d'oro completo del Mr. Olympia. Tutti i vincitori di Mister Olympia dal 1965 fino ai giorni nostri. Da Larry Scott a Phil Heath.
Autore
Organizzazione
SuperPalestra
Logo

Potrebbero anche piacerti: